L’INCUBO DELLA FARFALLA

L’INCUBO DELLA FARFALLA

13,00 €
Autore:
Genere: Narrativa

Il testo de L’incubo della farfalla prese forma nel lontano 1997, ma venne messo in musica da Franco Battiato solo nel 2013. Ora viene stampato per la prima volta nella sua interezza, in quattro parti interconnesse e dialoganti fra loro. Lo si potrebbe definire un’opera musicale in prosa e versi, e come tale andrebbe letta e immaginata: il racconto autobiografico di un corpo che prende coscienza di sé attraverso le illusioni e le contraddizioni dei tormentati anni della fine del secondo millennio, e, allo stesso tempo, l’autografia di un’anima che si prepara a ritornare al luogo che l’ha vista nascere. Un testo che si interroga sul venire al mondo, e sulla necessità di uscirne attraverso la fantasia poetica, per cercare quel filo rosso che, attraverso lo spazio e il tempo, ci lega alla radice di tutto quanto umano e divino. Un’opera di sintesi che non vuole spiegare nulla, ma mostrare alcune delle ombre che si celano dietro il suono delle parole, forme oscure che sfuggono alla luce della ragione.

Mentre osservavo la zuppa sobbollire, il mio telefono cellulare cominciò a squillare. Un numero italiano che cominciava con 095. Non conoscendo nessuno con quel prefisso, esitai un attimo prima di rispondere. E quando lo feci, all’altro capo una voce disse: «Sono Battiato, ti ricordi?»
(…)

Non lo avevo capito, allora, ma il suo era stato un congedo, perché quella sarebbe stata l’ultima volta che ci saremmo visti, in questa esistenza. Il ricordo di quello che mi disse non mi abbandonerà  mai, come mai dimenticherò la sua generosità e il privilegio di essergli stato amico. Ci sono voluti altri cinque anni prima che mi decidessi a pubblicare il risultato di quel nostro incontro artistico, nella sua interezza, e così facendo mettere il punto a una storia che mi ha accompagnato per metà della mia vita.

Dalla postfazione: Battiato nel Regno del ritorno.

Altre informazioni →
Acquista da Amazon
VENEZIA SUNRISE

VENEZIA SUNRISE

15.00 €

Noi esseri umani non siamo che marionette nelle mani del destino. Le nostre vite sono legate tra loro da corde invisibili. A volte sottili come fili di seta. Altre volte pesanti come catene.

“L’impatto, sentimentale quando si affida ai ricordi, crudele quando si impegna per distruggerli, è lo stesso dei telegiornali che sbattono in prima pagina violenza e cinismo come se nulla fosse. Ferracin riesce però a evitare ogni giustificazione e affetta la società [...]”

Matteo Di Giulio, Milano Nera (2008)

“Violenze e scannamenti abbondano, sia in diretta che in flashback, ma non offuscano una storia ben costruita e ben controllata nel dosaggio degli effetti [...]. Il romanzo si fa leggere con curiosità e divertimento, garanzie queste di una buona stoffa artigianale e di una innata capacità di costruire strutture solide”

[...] Se volete una storia ben congegnata, con gusto cinematografico, ritmo sincopato, sequenze d’azione mozzafiato, in salsa veneta, questo è il libro che fa per voi

Stefano Giovanardi, La Repubblica (2008) Matteo Strukul, Sugarpulp (2009)

 

Altre informazioni →
Acquista da Amazon
TECHNOSHOCK

TECHNOSHOCK

16.00 €
Autore:
Genere: Narrativa

Technoshock è la cronaca impietosa di un piovoso fine settimana di gennaio.

Mentre Venezia si prepara a rivivere l’incubo dell’acqua alta del ’66, e il Veneto Orientale a fronteggiare gli annunciati frutti del dissesto idrogeologico del suo territorio, a Mestre si intrecciano cinque storie di sangue, tutte frutto delle perverse dinamiche sociali dei giorni nostri: il professore di liceo che si rende conto che tutto il suo sapere non lo salverà dal fantasma che lo perseguita dagli anni della sua giovinezza; l’amicizia pericolosa fra due adolescenti e la loro incapacità di distinguere il mondo reale da quello virtuale; l’irreprensibile padre di famiglia che scopre che la figlia non è poi tanto diversa dai ragazzini che adesca nelle chat; le disavventure di un imprenditore devoto al porno, e il tentativo di fuga delle sue amanti bambine; e l’impossibile redenzione di un criminale ucraino, prigioniero dal ruolo che la Storia gli ha assegnato.

Riuscirà l’acqua torbida della laguna a spazzare finalmente via la maschera che nasconde il vero volto della nostra società?

La scrittura di Francesco Ferracin è adrenalina allo stato puro. Un thriller letterario che unisce azione al cardiopalma e denuncia sociale. Stile incendiario e complessità di trama rendono questa storia semplicemente imperdibile. Da leggere.
MATTEO STRUKUL

Altre informazioni →
Acquista da Amazon